Stampa E-mail
San Gimignano (21.804 abitanti in provincia di Siena) è una piccola città murata medievale, costruita tra le colline della Toscana, situata a circa 35 minuti di auto a nord-ovest della città di Siena e sud-ovest della città di Firenze. Questa città è famosa soprattutto per la sua architettura medievale, in particolare le sue torri.

San GimignanoTra i villaggi della campagna toscana  sono numerosi quelli con mura medievali, per la massiccia presenza di famiglie in concorrenza l’una con l’altra per l’erezione di torri, simbolo di potere e di ricchezza. In quell’epoca, le torri sono state utilizzate come ostelli, come le fortezze o semplicemente come simboli di prestigio. San Gimignano si trova su una collina, dal villaggio da cui si può vedere molto bene l’orizzonte fino a diversi chilokmetri di distanza. Nel Medio Evo e nel Rinascimento fu una luogo di sosta nel percorso dei pellegrinaggi verso Roma e il Vaticano.

Dal 1199 al 1353 San Gimignano è stato una libero comune. In seguito, è stato immerso nel vortice di guerre, conflitti e rivoluzioni che hanno colpito l’Italia odierna fino al ‘600. A differenza di altre città come Bologna o Firenze, dove la maggior parte delle sue torri furono distrutte dalla guerra, da calamità naturali o dal rinnovo urbano, San Gimignano, è riuscita a conservare circa 15 torri di altezze diverse. La città moderna si estende ormai diversi chilometri al di fuori della cinta muraria. San Gimignano è famosa anche per il suo museo della tortura, con una mostra di strumenti di tortura e di apparecchii utilizzati in diverse epoche e luoghi. Numerose sono le chiese della città: le due principali sono la Collegiata e S. Agostino. La città è famosa anche per la produzione di vino bianco, in cui spicca la Vernaccia di San Gimignano. Dal 1990 la parte più antica del borgo è stata inserita dall’UNESCO come Patrimonio mondiale della cultura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *