Stampa E-mail
Siena, città della Toscana, Italia centrale, ha circa 54.500 abitanti. Secondo un’antica leggenda, venne fondata da Senio e Asquio, nati da Remo (fratello di Romolo, mitico fondatore di Roma), su tre colline ancora oggi, esistenti, ma nota ai più con il nome di Sena Julia in epoca romana. Per questi motivi, la lupa romana è un simbolo della città. E’ stato un insediamento etrusco e poi una piccola colonia romana (Luli Sena), fondata da Augusto fino a  diventare nel V secolo  la sede di un vescovo cristiano. Tuttavia, la sua influenza ha avuto inizio nel XII secolo, quando divenne un villaggio autonomo (organizzazione sociale che è emersa in Europa nel Medioevo, per proteggere la città da nobili banditi e anarchici), che sostituì il precedente governo aristocratico.

SienaCome  repubblica, Siena, vide innumerevoli lotte tra i nobili e il partito popolare mentre fuori dai suoi confini si trovò a lottare spesso contro Firenze.

Alla fine del XIII secolo passò ai Visconti e poi sotto Pandolfo Petrucci; nel 1555, dopo un lungo assedio, venne conquistata da Firenze. La sua università venne fondata nel 1247, ed è tuttora famosa per le facoltà di diritto e di medicina. Al momento è ancora una delle più prestigiose università italiane e un importante centro culturale, soprattutto per le discipline umanistiche.

La sua cattedrale, iniziata a metà del dodicesimo secolo, è un esempio di architettura gotica italiana. La facciata principale, progettata da Giovanni Pisano, è stata completata nel 1380; al suo interno si può ammirare il pulpito ottagonale di Nicola Pisano e il suo pavimento a mosaico.Con la Cattedrale, il battistero, la fonte battesimale con magnifici bassorilievi di Donatello, Ghiberti, Jacopo della Quercia e di altri scultori del XV secolo. Il museo d’opera nella cattedrale contiene la famosa Madonna di quello che probabilmente fu il più influente artista senese del suo tempo, il pittore Duccio di Buoninsegna (1253-1319). In Piazza del Campo vi è il Palazzo Pubblico, o Municipio (XIV secolo) con il famoso Campanile. Nel palazzo sono conservati gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti e Simone Martini e Gaia Fontana e i  rilievi di Jacopo della Quercia. si tratta della piazza in cui si celebra la famosa corsa di cavalli del Palio delle Contrade, che si svolge due volte l’anno in cui sia cavallo e cavaliere rappresentano ciascuno dei diciassette distretti della città, detti Contrade. Palazzo Piccolomini è uno dei più eleganti del Rinascimento senese.  Iniziato da Pietro Paolo del Porrina nel 1469, sulla base di un progetto attribuito a Bernardo Rossellino. La Galleria Nazionale si trova all’interno del Palazzo Buonsignori (XV secolo).

Siena venne devastata nel 1348 dalla cosidetta Morte Nera, ma anche dalle lotto contro firenze, anche se ha mantenuto la sua indipendenza in Toscana fino al 1557.

Siena è la sede del più antico club sportivo italiano, la Polisportiva Mens Sana, fondata nel 1871 e la cui sezione di basket, la Mens Sana Basket Siena, è uno dei più prestigiosi club in Italia e in Europa, campiona nazionale in carica.

Inoltre,  fondata nel 1904, la squadra di calcio  Sportiva Robur meglio nota con il nome di AC Siena. Attualmente il club, la cui uniforme è a scacchi bianchi e neri come il simbolo della città, è alla sesta stagione consecutiva in serie A.

Lascia un commento