Chi Siamo

Europeando, con la sua esperienza, si occupa fin dal 1947 dell’organizzazione di viaggi per gruppi o individuali che desiderano effettuare un tour in Europa o in Italia.

Con i suoi autobus e le sue guide specializzate può offrirvi una vasta gamma di opzioni oltre ad una sicura qualità nei servizi. Siamo specializzati nella prenotazione alberghiera per le aree europea, del Mediterraneo e del Vicino Oriente e nella creazione e gestione dei cosiddetti tourini.

Possiamo personalizzare i suoi viaggi o suggerire a gruppi ed individuali il miglior itinerario possibile in modo da rendere il viaggio indimenticabile. Europeando assicura qualità e disponibilità per organizzare qualunque tipo di viaggio.

Con Europeando, potrete sentirvi in famiglia e vivere un viaggio meraviglioso e… pieno di sorprese!
Europeando è disponibile in qualunque momento nell’assistenza di gruppi e individuali; personale qualificato si occuperà di ogni eventuale problema, 24 ore al giorno

Dove Siamo

Acqui Terme (Aich nel dialetto del Basso Piemonte) è un comune di 20.488 abitanti della provincia di Alessandria; sorge nella zona sud-orientale dell’Alto Monferrato, sulla sponda destra del fiume bormida, che, dopo la confluenza dei due rami dello Spigno e del Millesimo, si apre la strada verso la pianura di Alessandria, tra colline dolcemente ondulate.
Le prime testimonianze finora individuate della presenza umana ad Acqui risalgono al neolitico: un insediamento si trovava vicino al fiume Bormida in regione Fontanelle. Già nell’Età del Bronzo fu abitata da popolazioni liguri, in particolare dalle tribù degli Statielli, il cui centro principale, Carystum, si trovava probabilmente nel luogo dove sorge Acqui.Nel 173 a.C., il console Marco Pompilio Lenate li attaccò e li sconfisse in battaglia, nonostante – come dice Tito Livio – gli Statielli fossero in pace con Roma. il Senato infatti si pronunciò per la prima volta a favore di una popolazione “barbara” e decretò la liberazione ed il risarcimento degli sconfitto. Tra il II ed il I secolo a.C. si formò il centro urbano denominato Aquae Statiellae o Aquae Statiellensium, ad indicare che l’antico popolo, ormai romanizzato, non venne disperso. L’importanza della città crebbe con la costruzione nel 109 a.C. della via Emilia Scauri, che univa Dertona e Vada Sabatia (le odierne Tortona e Vado Ligure), passando per Acqui e per il Passo di Cadibona. Le sorgenti termali di Acqui, inoltre, godettero certamente di notevole prestigio. Lo scrittore latino Plinio il Vecchio le ricorda tra le più importanti del mondo romano, insieme a quelle di Puteoli (Pozzuoli) e di Aquae Sextiae (Aix-en-Provence). La città romana era dotata infatti di almeno tre impianti termali, di cui sopravvivono oggi alcuni resti. Un monumentale acquedotto, inoltre, garantiva, l’approvvigionamento di acqua comune sia per gli usi termali sia per quelli domestici e produttivi.

Archi Romani

Nel tardo impero, forse già nel IV secolo d.C., ad Acqui si sviluppò una comunità cristiana e la città fu sede vescovile, e fu sede vescovile, e fu sede di un presidio di Sarmati. il periodo post-romanico fu molto complesso per questa zona del Piemonte, fattore che portò molti villaggi all’abbandono. Questo non avvenne ad Acqui per ragioni religiose, la presenza del vescovo e turistiche, grazie alle sue fonti termali viaggiatori e amanti del genre non abbandonarono i loro propositi di trascorrere lunghi periodi di cura nella città termale.

Nel VI secolo d.C. divenne un centro del regno dei Longobardi, ma la sua epoca di massimo splendore ebbe inizio a partire dal X secolo, quando sotto la guida spirituale e politica del vescovo Guido vennero costruite la cattedrale e le nuove mura. A partire dal 1135, Acqui attirò su di sè l’attenzione dei Marchesi del Monferrato, che volevano inglobare ai propri possedimenti i suoi territori. Dopo un iniziale rifiuto, Acqui dovette consegnarsi al nemico per evitare una guerra con la città di Alessandria, appena fondata. Durante vari secoli, la città seguì il destino di chi l’aveva conquistata fino all’annessione con il regno di Savoia. Dal 1861 divenne una città del regno d’Italia e dal 1946 della Repubblica italiana. L’anno 1892 rappresentò una tappa chiave per la città visto che venne inaugurata la nuova linea ferroviaria che collegava Acqui con genova, creando i presupposti per un ottimo sviluppo turistico. Il motto della città è “arte et marte”, espressione latina che indica gli aspetti che caratterizzano Acqui sin dalla sua fondazione: ingegno e forza.

Sicuramente valgono la pena di essere visitati:

  • La Cattedrale di Santa Maria Assunta fu costruita a partire dal X secolo e consacrata nel 1067 dal Vescovo guido, venerato come santo patrono della città e della diocesi. Edificio romanico a croce latina originariamente a tre navate, divenute cinque nel XVIII secolo. La facciata è stata arricchita dall’apertura di un portale maggiore scolpito opera di Antonio Pilacorte e di un rosone alla fine del XV secolo, dall’erezione del bel campanile gotico (1479) e dall’aggiunta di un pronao nel secolo XVII. L’interno presenta decorazioni settecentesche ed ottocentesche: sono notevoli, l’altare barocco di San Guido di Acqui e il trittico dell’Annunciazione o della Madonna di Monserrat del pittore catalano Bartolomé Bermejo (fine XV secolo).
  • Il Castello dei Paleologi è citato per la prima volta nel 1056; venne costruito nel XV secolo dal Marchese di Monferrato Guglielmo VII Paleologo. Con l’utilizzo della polvere da sparo, divenne inadeguato dal punto di vista difensivoe fu più volte danneggiato ed espugnato. parte del castello ospita il Museo Archeologico comunale che custodisce numerosi reperti, soprattutto di epoca romana rinvenuti nei dintorni della città.
  • La chiesa di San Pietro, nota anche come chiesa dell’Addolorata, ha origini paleocristiane. Venne quasi integralmente ricostruita tra il X e XI secolo in stile romanico quando vi si stabilì un’abbazia benedettina. Profondamente trasformata nel XVIII secolo fu restaurata (e parzialmente ricostruita in stile neo romanico) negli anni trenta del XX secolo. Restano originali la navata centrale e parte delle navate laterali, le absidi e il campanile a pianta ottagonale.
    La Bollente
  • Piazza della Bollente si trova sul lato del centralissimo Corso italia. Qui, al centro della piazza sorge un’edicola marmorea realizzata nel 1879 dall’architetto Giovanni Cerutti da cui sgorga l’acqua bollente e curativa: 560 litri al minuto a 74,5 C° di un’acqua sulfureo-bromo-iodica.

Poco distante dalla Bollente sorge la chiesa di San Francesco (già di San Giovanni) era anticamente collegata ad un convento francescano di cui sopravvivono, adiacenti alla chiesa, due chiostri quattrocenteschi. La chiesa fu quasi integralmente ricostruita (tranne l’abside e il campanile gotici) in stile neoclassico a metà del XIX secolo. Sulla piazza adiacente vi sono due importanti edifici: il Palazzo Comunale, già dimora dei conti Lupi di Moirano, costruito nel XVII secolo e divenuto sede municipale agli inizi del Novecento (quando fu eretta la Torre civica) e la Casa Robellini, costruita nel Cinquecento con trasformazioni settecentesche.

Visibili dal Ponte Carlo Alberto sul fiume Bormida, vi sono i resti dell’Acquedotto romano costituito da 15 pilastri e 5 archi. la struttura, uno dei simboli della città, risale all’epoca imperiale; la conduttura era originariamente lunga 13 km e attingeva l’acqua dal torrente Erro, nei pressi di Cartosio attraversando anche il territorio di Melazzo. Si tratta di una delle strutture di questo genere meglio conservate dell’Italia settentrionale. Altre importanti testimonianze del periodo romano si trovano in città, ad esempio i resti della piscina del calidarium di un impianto termale.

Nel quartiere Bagni, sulla sponda destra della Bormida, si trovano altre sorgenti termali (Lago dell Sorgenti, formato da sette fonti a 45-55 °C; fontanino dell’Acqua Marcia, ca. 20 °C). Qui, alla fine del ‘400 venne eretto uno stabilimento ternmale chiamato antiche Terme, distrutte nel XVII secolo da una frana. L’attuale edificio, ricostruito nel 1698 fu ampliato nel XIX secolo con l’aggiunta di padiglioni e di un intero piano. Nei pressi, si trova lo stabilimento termale Regina ed una vastissima piscina natatoria costruita nel 1927. L’altro stabilimento termale risale agli ultimi decenni del secolo XIX ed è denominato Nuove Terme (foto a destra); è collocato ai margini del centro storico, sponda sinistra del fiume Bormida, in Piazza Italia, già dedicata a Vittorio Emanuele II.

La città è famosa per le sue fiere, quella di San Guido, patrono della città, a luglio, e quella di Santa Caterina, patrona d’Italia, a novembre; a settembre, inoltre si svolge la “Festa delle Feste”, che attira migliaia di turisti da tutta la regione e non solo per provare tutti i prodotti locali. La cucina è molto rinomata: sicuramente i punti forti sono la formaggetta, il filetto baciato, i funghi generali con grande attenzione al tartufo, e infine gli amaretti.

Acqui è gemellata con la vicina Genova e la greca Argostoli.

Viaggi di Gruppo

Europeando europa s.r.l. è un Tour Operator, nato intorno alla metà degli anni ’90 sfruttando un’esperienza di quasi un secolo nel trasporto locale di pullman e di almeno 50 anni nel settore dell’agenzia viaggi, sotto il nome di Laiolo Bus e I Viaggi di Laiolo.

Collabora tuttora con entrambi i vettori, in particolar modo per transfer, noleggio bus e viaggi organizzati di gruppo a media e lunga distanza.

Il rapporto tra l’agenzia e il cliente nel corso del tempo si è trasformato in un clima amichevole e familiare grazie alla fiducia in un’azienda che ha saputo rinnovarsi nella tipologia dei viaggi, nel parco mezzi, ma ha sempre mantenuto costante la professionalità dei suoi dipendenti, autisti e guide e l’accurata e studiata scelta dei percorsi e delle strutture alberghiere da sottoporre all’attenzione del cliente.

La caratteristica principale che ci contraddistingue è la possibilità di offrirvi programmi e servizi personalizzati secondo i vostri gusti ed interessi: il compito del cliente in quel caso è quello di sottoporci le date e le zone per cui è interessato, mentre a tutto il resto con un’accurata ricerca pensiamo noi. Dal mezzo di trasporto ai servizi guidati, dagli hotel alla ristorazione per farvi sentire a vostro agio come foste a casa pur a centinaia o migliaia di chilometri di distanza…

I viaggi vengono organizzati in maniera – non ci vergogniamo a dirlo – quasi maniacale: dalla ricerca della disponibilità delle strutture, le migliori tariffe di hotel 3 e 4 stelle, la migliore ubicazione, le guide locali di grande esperienza e con le quali vi è da anni un rapporto di grande fiducia, i voli low cost, i traghetti, i nostri autopullman GT perfettamente revisionati e condotti da autisti di grande esperienza e affidabilità, uno staff a vostra diposizione 24 ore su 24.

Europeando cura e si occupa dell’organizzazione dei viaggi dell’Agenzia “I viaggi di Laiolo”, (visitate il sito web www.iviaggidilaiolo.com) oltre che del parco mezzi da mettere a disposizione per gli stessi.

I viaggi toccano un’ampia gamma di interessi per i nostri clienti: dalle escursioni al turismo religioso, la visita delle capitali con viaggi tradizionali o viaggi low cost in autobus, la visita delle zone più belle e caratteristiche d’Italia: la montagna, i laghi, il mare, i tour in battello; grande interesse per il turismo enogastronomico, senza dimenticarci dei viaggi organizzati per le scuole e per i nostri clienti sudamericani, australiani e canadesi.

Di particolare interesse sono i nostri viaggi a lunga percorrenza in aereo: visite annuali variabili verso zone splendide e spesso dimenticate dal turismo di massa, come il Cile, il sud dell’Argentina, la Russia, l’estremo Oriente, la Cina centrale.

Per maggiori informazioni servitevi dei link riportati di seguito:

ACI Viaggiare Sicuri

Dove Siamo Nel Mondo, Unità di Crisi del Ministero degli Esteri

Trenitalia

Lista degli aeroporti italiani

Lista dei porti italiani

Agenzia Nazionale del Turismo, ENIT

I Nostri Autobus

Da quattro generazioni vi portiamo in viaggio attraverso le più belle località del mondo.

Passione, esperienza, strutture sempre all’avanguardia e tanta professionalità accompagnano, da anni, i nostri clienti, attraverso itinerari sempre nuovi per trascorrere momenti indimenticabili. Il viaggio in autopullman è il modo migliore per visitare un Paese e le sue città. Contattateci per richiedere i programmi dei weekend, i tour organizzati, i pellegrinaggi, da Padre Pio a Lourdes, i viaggi di una giornata.

I nostri moderni autopullman sono muniti di tutti i comfort, gli autisti e gli accompagnatori sono tutti esperti conoscitori degli itinerari. È possibile contattarci anche per affittare bus Gran Turismo da 54, 56 o 64 posti o semplicemente un pullmino Gran turismo da 8, 16, 19 o 30 posti: richiedeteci un preventivo! Nel minore tempo possibile vi contatteremo via fax, telefono o mail per comunicarvi disponibilità, preventivo e per suggerire ogni opzione tesa a rendere più confortevole e su misura il vostro viaggio.

Siamo a disposizione per noleggio di una giornata, di un weekend o di più giorni ma anche di transfer da e verso i maggiori aeroporti e porti del Nord Italia.

Così dicono i nostri clienti…

Un viaggio straodinario e ben organizzato, come sempre!

D. T., sacerdote di una parrocchia in Provincia di Alessandria, ottobre 2017

Viaggio ben organizzato, ottime guide, hotel ben posizionato. Cordialità come in tutte le gite effettuate con voi.

P. S., insegnante di una scuola superiore della Provincia di Alessandria, marzo 2017

Un evento risultato, se si può dire, ancora meglio dello scorso anno. Autisti cordiali e puntuali […] Pesce fresco, bella la passeggiata lungomare e l’ordine delle visite. Da rifare nel 2018!

G. O., responsabile comitiva di adulti della provincia di Asti, febbraio 2017

Grazie per l’efficienza dei servizi nonostante il poco tempo a disposizione. Contatto salvato nella rubrica… A presto.

M. G., agenzia eventi della provincia di Bergamo, maggio 2016

Un grazie all’organizzazione, alla gentilezza delle ragazze per tutto il tempo passato dietro alle nostre modifiche. Una gita culturale e ludica ben riuscita. Alberghi puliti, comodi e centrali; ristoranti che non proponevano il classico menù studenti ma un assaggio della cucina locale. Guida eccezionale.

T. F., insegnante scuola primaria, provincia di Alessandria, aprile 2015

A voi va il ringraziamento da parte di tutta la BIOS per averci organizzatoal meglio il viaggio a Roma. Se volessimo organizzare un altro viaggio, sicuramente prenderemo nuovi contatti con la vostra agenzia.

Mail di una Associazione Donne Operate al Seno, Alessandria, gennaio 2014

Volevo ringraziare tutto l’equipe di Europeando per averci dato possibilità di fare quest’ esperienza meravigliosa quale è stata questa gita autogestita dell’ultimo anno e per avermi dato un’ opportunità di formazione personale notevole.

E. B. a nome della classe 5^ di un liceo, Provincia di Asti, aprile 2013

Con la presente a nome mio personale e del Consiglio direttivo, voglio ringraziare la Direzione e lo staff del Vostro ufficio per la professionalità nell’organizzazione della gita sociale in Toscana, curato nei vari dettaglia sia per quanto riguarda gli hotel sia per i ristoranti ed i pranzi/cene. Un ringraziamento anche all’autista per la professionalità, simpatia e disponibilità dimostrate.

Lettera di un’Associazione donatori di sangue dell’astigiano, maggio 2012

Le classi quinte dell’istituto hanno effettuato dal 21 al 24 aprile una gita d’istruzione a Roma […], visitando il Colosseo, la Basilica di San Pietro ed i principali monumenti della città, oltre alla Necropoli etrusca della Banditaccia. Un grazie particolare all’agenzia di viaggo per la perfetta organizzazione.

Scuola primaria di Acqui Terme (AL), da L’Ancora, aprile 2012

Vogliamo ringraziare la Vostra agenzia per la disponibilità e l’assistenza dimostrateci in occasione della gita a Venezia. Purtroppo le peripezie del viaggio sono state motevoli ed imputabili esclusivamente alle particolari condizioni di traffico incontrate ma, sono state egregiamente supportate dall’autista che si è dimostrato persona altamente capace nel suo lavoro, estremamente disponibile ad ogni nostra esigenza e di notevole carica umana.

Parrocchia in provincia di Alessandria, settembre 2011

Il dilemma se la scuola possa contemporaneamente essere cultura e divertimento ha trovato felice soluzione nella gita effettuata in Austria dal 9 al 13 marzo […] Da sottolineare, infine, la preziosa collaborazione dell’organizzatrice che, con docenti e accompagnatori ha programmato e seguito con cura ogni momento del viaggio

Liceo di Acqui Terme (AL), da L’Ancora, marzo 2011

Grazie all’appoggio del Tour Operator Europeando, una cinquantina di ovadesi hanno trascorso una settimana di vacanza in Sicilia. I turisti, pur affrontando un clima torrido, sono andati alla scoperta della regione […] toccando le località di Catania, Taormina, Milazzo, Monreale, Palermo e Siracusa. Non è mancata la giornata di escursione alla Isole Eolie. Si profilano ora all’orizzonte le proposte per il nuovo anno che gli ovadesi hanno già espresso all’organizzazione durante il viaggio di ritorno

da “Il Piccolo” e ilpiccolo.net, agosto 2010

E’ la terza volta che ripetiamo l’esperienza […] della gita ad Alassio con il centro anziani e dopo due gradevoli viaggi, questo è risultato bellissimo. Il gruppo è partito alle ore 8 da Acqui Terme con due pullman dell’Agenzia Laiolo – Europeando con 108 passeggeri […]. Un particolare ringraziamento è dovuto all’Agenzia Laiolo – Europeando e agli autisti, sempre gentili e molto disponibili.

Centro Anziani, porvincia di Alessandria, aprile 2010

Le classi quarte e quinte dell’istituto si sono recate in viaggio di istruzione a Praga […]. I primi due giorni sono stati dedicati alla visita della città sotto l’aspetto storico e culturale, toccando il quartiere ebraico con le sue sinagoghe e il cimitero; Stare Mesto con l’orologio astronomico, Piazza Venceslao, il castello di Praga con la cattedrale gotica, il Vicolo d’Oro con il café in onore di Kafka. Vi sono stati anche momenti più folkloristici come la serata sulla Moldava a bordo di un battello e il pranzo con prodotti tipici cechi consumato nella birreria “U Fleku”, la più antica di Praga. Per la buona riuscita della gita si ringrazia la docente organizzatrice ed accompagnatrice e la ditta Europeando che si è occupata dell’organizzazione.

istituto Tecnico, provincia di Alessandria. Da “L’ Ancora”, marzo 2010

Un grazie particolare per la meravigliosa gita a San Giovanni Rotondo; grazie per averci illustrato i vari luoghi del percorso e grazie per averci portato in hotel confortevoli. Ci vedremo sicuramente presto!

P. e R. P., via mail

Nelle scorse settimane, un gruppo proveniente dall’acquese e dalla Valle Bormida, accompagnati […] dallo staff dell’Agenzia Laiolo – Europeando, è andato alla scoperta di Marsiglia e della Provenza. Un viaggio sorprendente grazie anche alla preparazione e la competenza di accompagnatore e autista.

Da “L’ Ancora”